Il caos e un episodio bello


In questo ultimo periodo sto arricchendo il blog di post su Trenitalia. Caso strano oggi si sono avvicendati due episodi nella stessa giornata.

Il caos efficiente di Trenitalia
Ore 8. Sono sul binario assieme ai miei amici pendolari, dediti a svegliarci e prepararci alla nuova giornata, quando arriva l’SMS di un pendolare di Porta Nuova che ci annuncia i 20 minuti di ritardo di Trenitalia.
In effetti poco dopo l’annuncio….il treno avrÓ 20 minuti di ritardo. Si cominciava giÓ a profilare la classica telefonata in ufficio “Treno in ritardo, arrivo non so quando” e, improvvisamente, sul pannello elettronico compare 10 minuti….dopo pochi minuti…alle 8.06 da lontano compare il treno; corsa del treno per i binari della monca Torino – Milano e si arriva alle 9.16. Partenza nel caos, efficienza nel tragitto…potrebbe essere il nuovo slogan di Trenitalia?

Un vero signore
Viaggio di ritorno. Dopo una giornata di lavoro, nella quale magari si Ŕ cercato di infilare un momento per entrare nel poco amichevole sito di Trenitalia (sarei curioso di sapere quanto Ŕ costato un sito che, nel momento in cui si clicca su una text-box, non cancella neanche il testo descrittivo incluso…ragazzi teoricamente sono elementi da esame di “interazione uomo macchina” all’universitÓ…quanti consulenti ci sono voluti per fare il sito?!), una mia amica di pendolaraggio si sbaglia a fare la prenotazione e la esegue solo per il giorno successivo.
Alla scoperta di tale situazione, il controllore ha richiesto un biglietto del carnet della ragazza e l’ha timbrato e validato. Fine logica di un episodio. Questo controllore Ŕ stato veramente una persona di classe e molto gentile nell’affrontare l’episodio. Sarebbe bello se tutti si comportassero in questo modo.
….ci fosse stata la nostra “Black mamba“, probabilmente la mia amica sarebbe ancora sul treno a sopportare il pistolotto di questa dipendente!

Ancora grazie caro controllore, hai dimostrato di sapere gestire il cliente!

Un saluto ferroviario,
Marco